Valsanzibio, Lucia Schiratti Allegri
Valsanzibio, 1968, Fotografia analogica B/N, cm. 30X24, ph.Lucia Schiratti Allegri

Il Dono, labirinto di Valsanzibio, 1968

IL DONO, Villa di Valsanzibio, 1968

La foto viene impressa da chi invisibile,
tesse le estremità di due istanti.
Due punti di fuga sostanziali.

La fotografia cercata e poi trovata,
trattiene il tempo su un velo d’acqua in cui il dono provoca increspature di morte in attesa
di essere manifesta.
Per poter essere scambiata negli occhi dell’altro con il dono più sincero
l’accoglienza al ritorno, nel riposo. 

Una donna magica,
punto immobile che viene raggiunto dalla sua metà,
mi rivelò così quest’ambivalenza
all’interno di un labirinto di foglie vive e ben vestite. 

Attraverso la trama del suo retino per farfalle taceva il ronzio delle mosche
in un catino d’acqua.

Lucia Cantò
31/12/20